Ecografia transvaginale
Ecografia transvaginale
 A COSA SERVE L'ECOGRAFIA TRANSVAGINALE

L'ecografia transvaginale rappresenta oggi il "gold standard" nello studio dell'apparato genitale femminile e permette, grazie all'utilizzo di sonde ad alta frequenza, una visualizzazione ottimale di utero ed ovaie in qualunque tipo di pazienti poiché esse possono essere posizionate a pochissima distanza da tali organi.
Non è tra l'altro necessario il riempimento vescicale eliminando così tale discomfort alla quasi totalità delle pazienti.

LE SONDE PER L'ECOGRAFIA TRANSVAGINALE

Le sonde utilizzate per eseguire l'ecografia transvaginale hanno la capacità di visualizzare in maniera ottimale l'utero e le ovaie sia in condizioni di normalità che in caso di patologie e sono in grado di misurazioni estremamente precise e dettagliate. Il fattore obesità inoltre non incide minimamente nella accuratezza di tale tecnica diversamente a quanto può accadere con la sonda addominale.
Le sonde transvaginali moderne sono di piccole dimensioni e non causano dolore durante l'esame e non esiste alcuna controindicazione al loro utilizzo compresa la gravidanza iniziale.

ECOGRAFIA TRANSVAGINALE: QUANDO FARLA?

L'esame di ecografia transvaginale, non doloroso, può essere eseguito in qualunque fase del ciclo mestruale ed è in grado di fornirci informazioni estremamente utili sulla anatomia degli organi, sulla loro funzione oltre che su vari processi patologici come fibromi, polipi, malformazioni uterine e su tutte le patologie delle ovaie.

Tale approccio diagnostico risulta inoltre estremamente utile nel monitoraggio follicolare per la fecondazione assistita.

 A COSA SERVE L'ECOGRAFIA TRANSVAGINALE

L'ecografia transvaginale rappresenta oggi il "gold standard" nello studio dell'apparato genitale femminile e permette, grazie all'utilizzo di sonde ad alta frequenza, una visualizzazione ottimale di utero ed ovaie in qualunque tipo di pazienti poiché esse possono essere posizionate a pochissima distanza da tali organi.
Non è tra l'altro necessario il riempimento vescicale eliminando così tale discomfort alla quasi totalità delle pazienti.

LE SONDE PER L'ECOGRAFIA TRANSVAGINALE

Le sonde utilizzate per eseguire l'ecografia transvaginale hanno la capacità di visualizzare in maniera ottimale l'utero e le ovaie sia in condizioni di normalità che in caso di patologie e sono in grado di misurazioni estremamente precise e dettagliate. Il fattore obesità inoltre non incide minimamente nella accuratezza di tale tecnica diversamente a quanto può accadere con la sonda addominale.
Le sonde transvaginali moderne sono di piccole dimensioni e non causano dolore durante l'esame e non esiste alcuna controindicazione al loro utilizzo compresa la gravidanza iniziale.

ECOGRAFIA TRANSVAGINALE: QUANDO FARLA?

L'esame di ecografia transvaginale, non doloroso, può essere eseguito in qualunque fase del ciclo mestruale ed è in grado di fornirci informazioni estremamente utili sulla anatomia degli organi, sulla loro funzione oltre che su vari processi patologici come fibromi, polipi, malformazioni uterine e su tutte le patologie delle ovaie.

Tale approccio diagnostico risulta inoltre estremamente utile nel monitoraggio follicolare per la fecondazione assistita.

Ginecologo Palermo - Dr. Andrea Biondo - Specialista in fisiopatologia della riproduzione umana
Contatti
Studio di Ginecologia e Ostetricia
Via XX Settembre, 69
90414 Palermo
Tel. 091.306762
P.Iva 04220740825
Iscrizione Ordine dei Medici n. 10680
Contatti
Studio di Ginecologia e Ostetricia
Via XX Settembre, 69
90414 Palermo
Tel. 091.306762
P.Iva 04220740825
Iscriz. Ordine dei Medici n. 10680
Aree principali
Gravidanza
Diagnostica prenatale
Contraccezione
Sterilità/Fertilità
Fecondazione assistita
Infezione da HPV
Aree principali
Gravidanza
Diagnostica prenatale
Contraccezione
Sterilità/Fertilità
Fecondazione assistita
Infezione da HPV
Altre informazioni
Calcolatori gravidanza
Partner
Link
Altre informazioni
Calcolatori gravidanza
Partner
Link
Facebook LinkYoutube Link