In order to view this object you need Flash Player 9+ support!

Get Adobe Flash player

Powered by RS Web Solutions

Adesiolisi

Le aderenze peritoneali sono conseguenza di un intervento chirurgico o di una malattia infiammatoria di un organo addominale guarita spontaneamente o con terapia medica (appendicite, colecistite, tifo, ecc..). Le aderenze sono come delle corde fibrose che si estendono da un viscere all'altro od alla parete addominale. L'intestino viene ostacolato nei suoi movimenti digestivi; tale movimento può venire contrastato al punto da provocare un'occlusione intestinale.

Per comprendere bene tale meccanismo è sufficiente pensare ad un tubo per irrigazione di un giardino. Se si torce il tubo o se lo si schiaccia con un piede l'acqua non potrà più uscire e ristagnerà a monte dell'ostruzione. Analogamente avviene nell'occlusione intestinale.

Il dolore addominale cronico da aderenze peritoneali complica circa il 20% degli interventi chirurgici convenzionali ed è reponsabile del 9% dei ricoveri in chirurgia. L'entità di tale sintomatologia dolorosa è spesso tale da condizionare le abitudini di vita dei pazienti. In alcuni casi il mancato riscontro di alterazioni nelle indagini radiologiche e la scarsa obiettività clinica hanno suggerito al curante di inviare tali pazienti dallo psichiatra, pensando ad una somatizzazione. Solo l'intervento chirurgico è stato in alcuni casi sufficiente a risolvere i sintomi.

Il trattamento delle aderenze addominali è costituito dalla sezione delle aderenze, condotta per via laparoscopica.

La chirurgia laparoscopica ha infatti la caratteristica di ridurre l'incidenza di riformazione delle aderenze stesse , sia per il ridotto trauma che per la rapida ripresa dei movimenti intestinali (peristalsi).

La degenza , dopo un intervento di adesiolisi laparoscopica non supera, generalmente le 48 ore.

Back to Top