× Search
lunedì 11 dicembre 2017

Le pillole con estrogeni naturali: i vantaggi e l'efficacia del metodo anticoncezionale

LE PILLOLE CON ESTROGENI NATURALI

KLAIRA

Anche la contraccezione diventa "bio". E' disponibile nelle farmacie italiane Klaira, la prima pillola anticoncezionale naturale"disegnata intorno alla donna". Ma naturale in che senso? Dopo 50 anni di ricerche si è finalmente riusciti a sostituire al derivato sintetico di estradiolo finora utilizzato, lo stesso estrogeno prodotto dal corpo femminile.

 

Klaira agisce con un mix di dosaggio flessibile di estradiolo valerato e dienogest, una sostanza già ampiamente utilizzata per la cura dei disturbi all'endometrio e così ogni confezione non sarà più composta da 21 pilloline come nei contraccettivi tradizionali, ma da 28 compresse: 26 a base dei due suddetti ormoni più le restanti placebo, ossia senza alcuna sostanza, ma in grado di assicurare un'assunzione continuativa e ridurre le dimenticanze. Ed è proprio grazie alla combinazione con il dienogest e alla variabilità del dosaggio che si è riusciti dove tutti i precedenti tentativi avevano fallito: fino ad oggi usare l'estradiolo naturale era sempre risultato impossibile poiché non assicurava un sufficiente controllo del ciclo.

Con questa pillola invece, la protezione da gravidanze indesiderate è garantita e pari a quella degli altri anticoncezionali orali oggi in commercio e in più presenta molti altri vantaggi come la migliore stabilità ormonale data dal minore intervallo senza ormoni (solo 2 giorni invece dei 7 delle pillole "convenzionali"), un ridotto numero di giorni di sanguinamento, flussi più brevi e più leggeri, ma soprattutto un minor impatto metabolico, proprio perché l'estrogeno utilizzato è quello che il corpo femminile conosce da millenni.

 

Una nuova opzione anticoncezionale, dunque, in grado di rispondere alle esigenze di chi, e in Italia sono oltre l'80% delle donne, proprio non ce la fa a imbottire il proprio corpo di sostanze sintetiche ed è molto restio all'utilizzo della pillola. Una soluzione  a chi (una donna su due tra i venti e i ventinove anni e due su tre oltre i trenta) chiede un prodotto naturale, più rispondente alle proprie esigenze.

 

Klaira è stata presentata e ampiamente commentata ieri nell'ambito del Congresso della Società Europea di Ginecologia che si sta svolgendo a Roma: "un'innovazione che tutti noi aspettavamo" ha affermato la prof.ssa Alessandra Graziottin, direttore del centro di ginecologia e sessuologia medica dell'ospedale San Raffaele Resnati di Milano. Le fa eco Rossella Nappi, ginecologa dell'Università di Pavia: "Si tratta di una pillola che apre nuovi orizzonti per tutte le donne in età fertile. Il buon controllo del ciclo mestruale, abbinato ad un'elevata sicurezza contraccettiva, ad un'alta tollerabilità e al ridottissimo impatto metabolico, la rendono infatti una valida scelta a tutte le età".

 

ZOELY

Si chiama Zoely la pillola di ultima generazione

L'Agenzia Europea dei Medicinali ha dato la sua approvazione per l’uscita in commercio di Zoely, la nuova pillola contraccettiva a base di estrogeni naturali.

Così, è disponibile  anche nelle farmacie italiane l’innovativo anticoncezionale ormonale per uso orale che sfrutta ormoni simili a quelli prodotti dalle donne, in modo da garantire un minore “impatto” sull’organismo femminile.

 

I PUNTI DI FORZA DELLA PILLOLA ZOELY

Punto di forza di Zoely, infatti, sarà quello di andare incontro alle esigenze delle donne che non desiderano assumere farmaci che possano alterare il naturale equilibrio del corpo e che, magari, sono restie all’uso di anticoncezionali orali. La nuova pillola contraccettiva è composta da due ormoni, un estrogeno naturale e un progestinico, ma già altri anticoncezionali orali di ultima generazione avevano tale composizione, quindi quale sarebbe la novità?

L’elemento innovativo di Zoely sarà rappresentato dall’estrogeno 17 β-estradiolo, differente da quello impiegato nelle altre pillole poiché ha la stessa struttura chimica degli ormoni prodotti dalla donna durante il ciclo mestruale. Invece, il progestinico, è il nomegestrolo acetato, già impiegato in altri farmaci che proteggono l'endometrio femminile durante la menopausa o per ridurre i disturbi mestruali in età fertile.

 

NUOVA PILLOLA CONTRACCETTIVA ZOELY: CONOSCIAMOLA MEGLIO

Vi saranno donne che si domanderanno se una pillola di ultima generazione a minore dosaggio ormonale e a base di estrogeno naturale garantisca la stessa efficacia contraccettiva delle pillole tradizionali. A tal riguardo, va chiarito che Zoely  possiede potere protettivo al pari di tutte le altre pillole, perché allo stesso modo blocca l'ovulazione.

Uno degli aspetti positivi di Zoely è quello di determinare un minore impatto metabolico, epatico e vascolare e può essere di aiuto alle donne che soffrono di flusso mestruale abbondante, in quanto è in grado di ridurlo. Inoltre, non altera i parametri lipidici, della coagulazione e del metabolismo lipidico.

Per quanto riguarda l’assunzione, Zoely va presa quotidianamente come tutte le altre pillole, con l’unica differenza che ciascuna confezione contiene 28 compresse anziché 21, in quanto 24 di colore bianco contengono gli ormoni, mentre le altre 4 gialle hanno soltanto effetto placebo, caratteristiche che permette di ridurre dli episodi di dimenticanza.

 

…E GLI EFFETTI COLLATERALI?

La nuova pillola contraccettiva è sì innovativa e di ultima generazione, ma si tratta sempre e comunque di un farmaco e, in quanto tale, non è esente dalla possibilità di determinare eventuali effetti collaterali. Infatti, nonostante abbia un impatto sicuramente meno invasivo sull’organismo femminile, Zoely può causare in alcuni soggetti acne o alterazione del ciclo mestruale, quali assenza o irregolarità.

Va ricordato che si tratta di reazioni legate esclusivamente all’assunzione del farmaco e, di conseguenza, non rappresentano effetti duraturi né irreversibili. Vi sono poi le famose controindicazioni, da tenere presenti per qualunque medicinale e, nel caso specifico, non dovrebbero usare Zoely le donne allergiche al nomegestrolo acetato, all’estradiolo o a qualunque altra sostanza presente in questa pillola.

Infine, anche le pazienti che hanno avuto esperienza di trombosi venosa o arteriosa, attacchi di cuore o ictus e chi soffre di ipercolesterolemia, pressione alta e diabete, devono evitare l’assunzione di questa pillola. Ovviamente, va ricordato che prima di assumere Zoely, così come qualunque altro contraccettivo, è opportuno sottoporsi ad un visita ginecologica e farsi consigliare dal proprio ginecologo per la scelta della pillola più indicata. 



Dove siamo

Studio di ginecologia e ostetricia
Biondo Dr. Andrea
Via XX Settembre, 69
90141 Palermo
Tel. 091.306762
P. iva 04220740825 
Iscrizione ordine dei medici n. 10680

Social

Termini Di UtilizzoPrivacyCopyright 2017 by Andrea Biondo