Conizzazione con ansa termica ( leep o lletz)
Conizzazione con ansa termica ( leep o lletz)
La conizzazione è l'asportazione di una porzione (solitamente a forma di cono) del collo uterino (cervice) e serve ad eliminare una lesione potenzialmente maligna o maligna ma ancora molto limitata nella sua estensione (H-SIL). E' un vero e proprio intervento conservativo nello stesso tempo terapeutico (elimina la lesione) e diagnostico (consente di approfondire e precisare la diagnosi).

Nella LEEP viene usata un'ansa diatermica che mediante corrente ad alta frequenza consente una conizzazione di rapida esecuzione e con minime complicanze intra e post-operatorie; in particolare il sanguinamento è minimo e la restitutio ad integrum (ritorno all'aspetto originale) del collo uterino dopo qualche mese dall'intervento molto soddisfacente in particolare se paragonata alle tecniche chirurgiche tradizionali.

L’intervento va eseguito dopo colposcopia e biopsia di conferma della gravita’ della lesione. Esso viene preceduto da anestesia locale e dura solo pochissimi minuti. La paziente puo’ poi essere dimessa dopo 1-2 ore.

TECNICA

  • Utilizzo di un generatore elettrochirurgico monopolare nel quale la corrente alternata , ad alta frequenza e a basso voltaggio , vaporizza le cellule lungo la linea di escissione
  • L’utilizzo di frequenze elevate ( > 200 KHz = Radiofrequenza) e la velocita’ della corrente alternata (almeno 500.000 cicli al secondo) limitano il danno termico a meno di 330 micron

La conizzazione è l'asportazione di una porzione (solitamente a forma di cono) del collo uterino (cervice) e serve ad eliminare una lesione potenzialmente maligna o maligna ma ancora molto limitata nella sua estensione (H-SIL). E' un vero e proprio intervento conservativo nello stesso tempo terapeutico (elimina la lesione) e diagnostico (consente di approfondire e precisare la diagnosi).

Nella LEEP viene usata un'ansa diatermica che mediante corrente ad alta frequenza consente una conizzazione di rapida esecuzione e con minime complicanze intra e post-operatorie; in particolare il sanguinamento è minimo e la restitutio ad integrum (ritorno all'aspetto originale) del collo uterino dopo qualche mese dall'intervento molto soddisfacente in particolare se paragonata alle tecniche chirurgiche tradizionali.

L’intervento va eseguito dopo colposcopia e biopsia di conferma della gravita’ della lesione. Esso viene preceduto da anestesia locale e dura solo pochissimi minuti. La paziente puo’ poi essere dimessa dopo 1-2 ore.

TECNICA

  • Utilizzo di un generatore elettrochirurgico monopolare nel quale la corrente alternata , ad alta frequenza e a basso voltaggio , vaporizza le cellule lungo la linea di escissione
  • L’utilizzo di frequenze elevate ( > 200 KHz = Radiofrequenza) e la velocita’ della corrente alternata (almeno 500.000 cicli al secondo) limitano il danno termico a meno di 330 micron

Immagini
Video

Ginecologo Palermo - Dr. Andrea Biondo - Specialista in fisiopatologia della riproduzione umana
Contatti
Studio di Ginecologia e Ostetricia
Via XX Settembre, 69
90414 Palermo
Tel. 091.306762
P.Iva 04220740825
Iscrizione Ordine dei Medici n. 10680
Contatti
Studio di Ginecologia e Ostetricia
Via XX Settembre, 69
90414 Palermo
Tel. 091.306762
P.Iva 04220740825
Iscriz. Ordine dei Medici n. 10680
Aree principali
Gravidanza
Diagnostica prenatale
Contraccezione
Sterilità/Fertilità
Fecondazione assistita
Infezione da HPV
Aree principali
Gravidanza
Diagnostica prenatale
Contraccezione
Sterilità/Fertilità
Fecondazione assistita
Infezione da HPV
Altre informazioni
Calcolatori gravidanza
Partner
Link
Altre informazioni
Calcolatori gravidanza
Partner
Link
Facebook LinkYoutube Link