Colpoisterectomia
Colpoisterectomia
L'indicazione all'intervento chirurgico per prolasso genitale è valutata in base alla gravità del prolasso e dei disturbi associati. Lo scopo dell'intervento è di migliorare la "qualità di vita" della donna, pertanto va proposto solo se tale qualità è ridotta. L'intervento chirurgico abitualmente usato per la correzione di un prolasso genitale è la colpoisterectomia (asportazione dell'utero per via vaginale) associato alla plastica vaginale (rimozione della parete vaginale ridondante).

La plastica vaginale anteriore e posteriore consiste nell'asportazione di una porzione di parete vaginale, seguita dal riposizionamento della vescica e del retto nella normale posizione, ed infine nella sutura della vagina. In caso di incontinenza urinaria da sforzo, associata a prolasso totale, durante la plastica vaginale anteriore si esegue la correzione dell'incontinenza urinaria da sforzo mediante l'uretropessi.

COLPORRAFIA ANTERIORE E COLPOPERINEOPLASTICA

La maggior parte delle pazienti con prolasso utero-vaginale è in età climaterica per cui l’intervento di scelta è la colpoisterectomia con colporrafia anteriore e colpoperineoplastica.

L’obiettivo dell’intervento di colporrafia anteriore è di reinstaurare la profondità vaginale riportando la vescica, il collo vescicale e l’uretra posteriore nella pelvi. Lo scopo dell’intervento di colpoperineoplastica è di ridurre la procidenza della parete anteriore del retto, riportando tra essa e la parete posteriore della vagina un piano di sostegno.

L'indicazione all'intervento chirurgico per prolasso genitale è valutata in base alla gravità del prolasso e dei disturbi associati. Lo scopo dell'intervento è di migliorare la "qualità di vita" della donna, pertanto va proposto solo se tale qualità è ridotta. L'intervento chirurgico abitualmente usato per la correzione di un prolasso genitale è la colpoisterectomia (asportazione dell'utero per via vaginale) associato alla plastica vaginale (rimozione della parete vaginale ridondante).

La plastica vaginale anteriore e posteriore consiste nell'asportazione di una porzione di parete vaginale, seguita dal riposizionamento della vescica e del retto nella normale posizione, ed infine nella sutura della vagina. In caso di incontinenza urinaria da sforzo, associata a prolasso totale, durante la plastica vaginale anteriore si esegue la correzione dell'incontinenza urinaria da sforzo mediante l'uretropessi.

COLPORRAFIA ANTERIORE E COLPOPERINEOPLASTICA

La maggior parte delle pazienti con prolasso utero-vaginale è in età climaterica per cui l’intervento di scelta è la colpoisterectomia con colporrafia anteriore e colpoperineoplastica.

L’obiettivo dell’intervento di colporrafia anteriore è di reinstaurare la profondità vaginale riportando la vescica, il collo vescicale e l’uretra posteriore nella pelvi. Lo scopo dell’intervento di colpoperineoplastica è di ridurre la procidenza della parete anteriore del retto, riportando tra essa e la parete posteriore della vagina un piano di sostegno.

Ginecologo Palermo - Dr. Andrea Biondo - Specialista in fisiopatologia della riproduzione umana
Contatti
Studio di Ginecologia e Ostetricia
Via XX Settembre, 69
90414 Palermo
Tel. 091.306762
P.Iva 04220740825
Iscrizione Ordine dei Medici n. 10680
Contatti
Studio di Ginecologia e Ostetricia
Via XX Settembre, 69
90414 Palermo
Tel. 091.306762
P.Iva 04220740825
Iscriz. Ordine dei Medici n. 10680
Aree principali
Gravidanza
Diagnostica prenatale
Contraccezione
Sterilità/Fertilità
Fecondazione assistita
Infezione da HPV
Aree principali
Gravidanza
Diagnostica prenatale
Contraccezione
Sterilità/Fertilità
Fecondazione assistita
Infezione da HPV
Altre informazioni
Calcolatori gravidanza
Partner
Link
Altre informazioni
Calcolatori gravidanza
Partner
Link
Facebook LinkYoutube Link